top of page
< Back
L’ESPERIENZA DELL’ELISOCCORSO NOTTURNO della REGIONE VENETO

Giovanna ZIlio

3280173593

L’Helicopter Emergency Medical Services (HEMS) gioca un ruolo cruciale nella gestione e nel trattamento dei pazienti critici affetti da patologia medica e traumatica, garantendo l’invio sul posto di un’equipe sanitaria esperta in rianimazione avanzata e l’eventuale trasferimento al centro di riferimento. Dal 29 settembre 2021 è attivo presso la base di Treviso il volo notturno, con l’impiego di un AgustaWestland AW 169; l’operatività è stata implementata ed attualmente è prevista la possibilità di atterrare in prossimità del target su aree individuate e illuminate da terra (fase 2 FOC - full operation capability). In Veneto il servizio di elisoccorso è ripartito in quattro basi: Treviso, attivo per 22 ore, Verona e Padova, operativi dalle 8:00 alle effemeridi per un massimo di 12 ore e durante il periodo estivo fino alle 20:00, e Pieve di Cadore, attivo dalle 9:00 alle 21:00.

L’obiettivo di questo poster è delineare le caratteristiche degli interventi primari e secondari dell’elisoccorso regionale notturno.

Metodo

Si sono estrapolati, mediante studio osservazionale retrospettivo, i dati raccolti nel database della Centrale Operativa S.U.E.M. 118 di Treviso inerenti all’attività del Servizio di Elisoccorso dal 29 Settembre 2021 al 31 Dicembre 2022.

Risultati

Nel periodo compreso tra il 29 Settembre 2021 e il 31 Dicembre 2022 sono state svolte complessivamente 203 missioni in fascia notturna di cui 121 primari e 82 secondari (Grafico 1). Sono stati inoltre compiuti 54 primari in diurno prima delle ore 8:00. I codici di gravità di rientro dei primari in ambito notturno sono così ripartiti: 23 Codice 3, 30 Codice 2, 4 Codice 4, 5 Codici 0 (Grafico 2) e in diurno: 16 Codice 3, 14 Codice 2, 6 Codice 4, 18 Codici 0 (Grafico 3) con un aumento di attività nel periodo compreso tra Maggio e Settembre e un picco a Luglio (20,4%) (Grafico 4) per soccorsi primariamente a patologia traumatica (46 interventi) e neurologica (5 interventi). Nell’attività degli interventi secondari le priorità sono così suddivise: 34 Rosso, 71 Giallo, 14 Verde (Grafico 5). Per quanto riguarda l’attività notturna in 115 missioni siamo intervenuti su piazzole illuminate, 18 volte in piazzole non illuminate, 30 e 10 missioni rispettivamente in campi sportivi illuminati e non illuminati, infine sul target ancora in diurno per 22 interventi e 7 in notturno (Grafico 6) con un picco dell’attività tra settembre e dicembre (Grafico 7).

Conclusioni

I risultati confermano come il servizio di elisoccorso notturno svolga un ruolo cruciale nella gestione e nel trattamento dei pazienti adulti e pediatrici affetti da patologia medica e traumatica tempo-dipendente e come tale servizio sia usufruito dalle varie centrali operative, non solo nell’orario di volo notturno, ma anche durante le condizioni di volo diurno, prima dell’apertura delle altre basi elisoccorso della Regione Veneto. Tale elaborato evidenzia come sia importante prevedere: l’estensione dell’attività alle altre province della Regione, l’analisi delle tempistiche di attivazione in particolare per gli interventi primari. Sono necessari ulteriori dati per definire al meglio l’attività notturna dell’elisoccorso regionale.

Bibliografia

Curtis, Leigh et al. “The Impact of Helicopter Emergency Medical Service Night Operations in South East England.” Air medical journal vol. 36,6 (2017): 307-310.

Peters, Joost H et al. “Helicopter emergency medical service patient transport safe at night?” Air medical journal vol. 33,6 (2014): 296-8

Hoogerwerf, Nico et al. “Nachtelijke inzet Helikopter-Mobiel Medisch Team: ervaringen van 2 jaar in de Acute Zorgregio Oost” [Helicopter emergency medical service missions at night: 2 years of experience in the Dutch Regional Emergency Healthcare Network East]. Nederlands tijdschrift voor geneeskunde vol. 154 (2010): A2149.

L’ESPERIENZA DELL’ELISOCCORSO NOTTURNO della REGIONE VENETO

Poster

A. Graziano (i), L. Rizzo (i), A. Chies (i), S. Orazio (i), P. Rosi (ii), M. Ferramosca (i)

(i) Centrale Operativa Servizio Urgenza Emergenza Medica 118, Ospedale di Treviso - AULSS2 Marca Trevigiana, Treviso

(ii) Dipartimento Regionale Servizio Urgenza Emergenza Medica 118, Regione del Veneto, Venezia

Emergenza PreOspedaliera

bottom of page