top of page
< Back
Il GPA in Pronto Soccorso

Rodrigo Lopez

3470831027

Presupposti per lo studio/evidenze empiriche

Un evento tanto conosciuto quanto preoccupante negli ospedali è l’iperafflusso di pazienti in Pronto Soccorso. Questo fenomeno ha connotazioni critiche a livello internazionale, nazionale e locale. Il Ministero della Salute lo definisce come un fenomeno caratterizzato da un numero che supera il 91° percentile dei pazienti che mediamente si presentano per un tempo definito (calcolato sulla distribuzione degli accessi dei 12 mesi precedenti) . In letteratura si utilizzano i termini “crowding” e “overcrowding” proprio per indicare questo fenomeno, il secondo è meno utilizzato per via della sua caratteristica ulteriormente negativa. Dalle analisi riportate nell’articolo di Gianni R. et al., in questi ultimi anni abbiamo assistito a una netta riduzione del numero degli ospedali, ma soprattutto a una diminuzione dei posti letto ospedalieri.

Obiettivi dello studio: Dimostrare che l’infermiere di processo in pronto soccorso è una figura importante, la quale aiuta nella gestione del flusso dei pazienti e riducendo quindi il sovraffollamento.

Materiali e metodi

La rilevazione di dati e di informazioni utili è avvenuta attraverso l’utilizzo della piattaforma PubMed e l’analisi di normative regionali.

Esposizione risultati/discussione: Secondo uno studio condotto da Alborghetti et al. nel 2018 in merito all’infermiere di processo è stato affermato che non è necessario ridisegnare il layout strutturale dei Pronto Soccorso, o ridisegnare i percorsi, ma è fondamentale che i professionisti seguano allo stesso modo questo cambiamento al pari con l’organizzazione. L’infermiere di processo ha infatti il ruolo principale di saper gestire i tempi di attesa e il processo in sé, ma non solo, deve essere il tramite tra i diversi professionisti in modo da evitare ciò che finora abbiamo descritto, il Crowding.

Conclusioni:

L’elaborato si prefigge di mettere in luce uno dei problemi più frequenti negli ospedali, il sovraffollamento (chiamato anche crowding) nei Pronto Soccorso dei DEA (Dipartimenti di emergenza-accettazione) e come la nuova figura dell’Infermiere Gestore del Processo Assistenziale sia di fondamentale necessità affinché il paziente abbia le giuste cure nei giusti tempi. Il GPA infatti si occupa di gestire tutto quello che riguarda i trasferimenti, le urgenze, i posti letto, i ricoveri, ecc mentre l’infermiere di cellula, o postazione, si dedica esclusivamente alle cure del paziente, garantendogli una massima assistenza.

Questa figura rappresenta l’evoluzione delle competenze professionali all’interno di un nuovo contesto.

Il GPA in Pronto Soccorso

Orale

A.P., Infermiere

C.S. Incarico di Organizzazione di Area Sanitaria - Posizione Funzionale - Responsabile Gestione Percorsi Clinico-Assistenziali dell'Area Chirurgica. AOU Senese

L.B. ncarico di Organizzazione di Area Sanitaria - Posizione Funzionale - Bed Manager. AOU Senese

 

Pronto Soccorso

bottom of page