top of page
< Back
Crisis Resource Management nei processi di emergenza preospedaliera

Riccardo Cusmà Piccione

3406499404

Introduzione

All’interno dei sistemi complessi, le abilità non tecniche svolgono una funzione fondamentale per la gestione dell’urgenza – emergenza. I primi studi derivano dal mondo aeronautico, in cui l’analisi ad eventi catastrofici, come l’incidente aereo di Tenerife nel 1977, ha fatto emergere quanto fondamentali fossero le non technical skills in condizioni di emergenza. Dal 1979 la NASA sviluppò un programma di crew resource management che permise la riduzione drastica degli incidenti aerei grazie all’incremento delle abilità non tecniche dell’equipaggio nella gestione delle situazioni di crisi, mostrando l’efficacia di tale programma con l'ammaraggio senza vittime del volo US 1549 dopo bird strike. (Mulenburg, 2011)

Nell’ambito sanitario, il report “To Err is Human” del 2000 ha evidenziato come il 70% delle morti evitabili in sanità fosse dovuto ad errori non tecnici, in particolare ad errori di comunicazione: il report redatto dall’Institute of Medicine – Committee on quality of Health Care in America degli Stati Uniti propose di applicare tale strategia in ambito sanitario. (Kohn, Corrigan and Donaldson, 2000)

Il CRM fu applicato in sanità da Gaba, che creò il crisis resource management, un corso che permise di introdurre il concetto di non technical skills in ambito sanitario, in particolare all’interno della sala operatoria, con il risultato di un incremento della performance sanitaria, una riduzione delle tempistiche assistenziali in urgenza – emergenza ed un miglioramento delle dinamiche di gruppo, con significativa riduzione dei tassi di morbilità e mortalità. (Trimmel et al, 2020; Myers, Donoghue, 2019)

Tale strategia fu applicata in ambito di sala operatoria in quanto è definita, in comparazione con il mondo dell’aviazione, come un setting ad elevata complessità. Tuttavia, l’ambito preospedaliero rappresenta anch'esso un sistema ad elevata complessità, con peculiarità specifiche in ambito di centrale operativa e di soccorso territoriale.

 

Materiale e metodi

Una revisione della letteratura è stata condotta al fine di identificare le non technical skills in emergenza urgenza. Sono stati inclusi articoli che analizzassero l’ambito di urgenza – emergenza pubblicati negli ultimi dieci anni, includendo articoli in ambito intra ed extraospedaliero. Sono state utilizzate le parole chiave “crisis resource management” AND “prehospital” AND “emergenc*”

 

Risultati

52 articoli sono stati estrapolati dalla ricerca bibliografica. Dall’analisi critica è emerso come il luogo di studio delle non technical skills fosse la sala operatoria, mentre in ambito preospedaliero la letteratura analizza la medicina tattica e la medicina di guerra in ambito militare, riducendo tale numero a 5 risultati.

Le principali non technical skills sono riconducibili ai principi chiave del CRM, integrandosi tuttavia con le life skills promosse dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS).

Non sono presenti studi che analizzino l’attività sanitaria all’interno della centrale operativa.

 

Discussione

Dall’analisi della letteratura si evince come l’ambito preospedaliero sia un sistema ad elevata complessità assistenziale, tecnologica, organizzativa e strutturale in relazione ad un setting non protetto, rispetto al setting ospedaliero, in un contesto di risorse limitate. (Ellington, Farrukh, 2020)

L’assenza in letteratura di articoli in merito alle NTS presenti in una centrale operativa propone lo sviluppo di studi in merito alla possibile applicazione di un crisis resource management che permetta di implementare le abilità non tecniche all’interno di una sala operativa di emergenza territoriale. Considerando il paragone aeronautico, la Sala Operativa rappresenta la torre di controllo, garantendo il processo di soccorso dalla chiamata dell’utente fino all’ospedalizzazione, dove le abilità non tecniche, quali la comunicazione, la consapevolezza situazione, il team work e la gestione dello stress, risultano fondamentali. (Rowland, Adefuye, 2022)

Crisis Resource Management nei processi di emergenza preospedaliera

Poster

Michele Franchini, Infermiere, SOREU Metropolitana - AAT 118 Milano - HEMS Elisoccorso Milano - ASST GOM Niguarda - Milano

Giacomo Colzani, Responsabile Operativo, SOREU Metropolitana - AAT 118 Milano - AREU

Paola Manzoni, Referente Clinico, SOREU Metropolitana - ASST GOM Niguarda - Milano

Simone Pelà, Coordinatore Infermieristico AAT 118 Milano - ASST GOM Niguarda - Milano

Riccardo Stucchi, Direttore AAT 118 Milano - ASST GOM Niguarda - Milano

COEU118

bottom of page